Vai al contenuto

Spedizioni gratuite sopra i 70 € di spesa

I migliori rimedi all’incontinenza negli anziani

Gestire le perdite urinarie: i migliori rimedi all’incontinenza negli anziani

Per molti trattenere la pipì può trasformarsi in una vera e propria impresa: tutta colpa dell’incontinenza urinaria. Secondo alcuni studi soffrirebbero di tale disturbo circa il 15% degli uomini e ben il 30% delle donne. Allora, quali sono i migliori rimedi per far fronte all’incontinenza urinaria?

Nelle prossime righe cercheremo di individuare le cause di questo tanto fastidioso quanto imbarazzante problema ed osserveremo i principali provvedimenti da adottare per il trattamento dell’incontinenza urinaria.

Cos’è l’incontinenza urinaria?

L’incontinenza urinaria è una condizione che colpisce milioni di persone in tutto il mondo, compromettendo la loro autonomia e benessere. Si manifesta con la perdita involontaria di urina e può derivare da diverse cause, tra cui debolezza muscolare, invecchiamento, o problemi neurologici. In altri casi, il motivo dell’incapacità di trattenere la pipì può essere legato ad alcuni trattamenti farmacologici a base di diuretici.

Prima di addentrarci tra i rimedi per l’incontinenza negli anziani, è doveroso differenziare le diverse tipologie di perdite urinarie. È bene ricordare che il fenomeno non colpisce solamente gli anziani, ma anche moltissimi individui nettamente più giovani (alcune donne iniziano a soffrire di tale disturbo anche prima dei 30 anni!).

Quindi, quali sono le forme più diffuse?

  • Incontinenza da urgenza: si verifica attraverso un bisogno irrefrenabile di urinare, talmente forte da diventare impossibile da trattenere. L’incontinenza notturna, la cosiddetta nucturia, è uno dei fenomeni più frequenti.
  • Incontinenza da stress: le cause vanno ricercate negli aumenti repentini della pressione intraddominale. Quando si soffre di questa tipologia di incontinenza è sufficiente uno starnuto, una risata troppo sguaiata o un sollevamento pesi più impegnativo del solito per farsela letteralmente addosso.
  • Incontinenza da rigurgito: in questa fattispecie la vescica si riempie più del dovuto e di conseguenza rilascia una quantità di urina solitamente esigua.
  • Incontinenza funzionale: probabilmente rappresenta il caso più grave, in quanto l’incapacità di gestire la minzione è legata ad un disturbo cognitivo. È tipica nei malati di Alzheimer.

Quali sono le cause dell’incontinenza urinaria?

In apertura di questo articolo abbiamo evidenziato come siano in particolar modo le donne a soffrire di incontinenza urinaria. Come mai sono maggiormente predisposte a tale problematica?

In gran parte è una questione di conformazione fisica: nello specifico sono maggiormente soggette rispetto agli uomini allo stiramento dei legamenti della vescica. La gravidanza ed il conseguente parto incidono in maniera importante su questo “deficit”.

Anche la menopausa va annoverata tra le cause dell’incontinenza urinaria femminile. Con il sopraggiungere di questa fase della vita cala anche la produzione di ormoni, i quali sono essenziali per il mantenimento del tono muscolare dell’area pelvica.

Sul versante maschile invece l’ingrossarsi della prostata, tipico dopo i 50 anni, può premere sulla vescica determinando le perdite urinarie. Tra le cause vanno segnalate anche alcune malattie metaboliche, come il diabete, e alcune patologie neurologiche, come il già citato Alzheimer in merito alla comparsa dell’incontinenza funzionale.

I rimedi all’incontinenza urinaria

Dopo aver esaminato le principali cause, andiamo ora alla scoperta dei rimedi contro l’incontinenza urinaria.

Quando le perdite urinarie sono causate da un problema anatomico, come appunto il venir meno dell’elasticità della parete pelvica in seguito ad una gravidanza, una delle soluzioni migliori è il ricorso alla ginnastica vescicale.

Questa è strutturata attraverso alcune azioni, dette esercizi di Kegel, che attraverso serie ripetute di contrazioni del pavimento pelvico, puntano a rieducare il paziente alla gestione della propria vescica. La ginnastica vescicale può essere affiancata all’elettrostimolazione (biofeedback).

Attraverso delle sonde endocavitarie la parete pelvica viene stimolata affinché il paziente posso riacquisire il controllo dell’attività muscolare sfinterica. In genere, il trattamento per l’incontinenza urinaria si articola in 5-10 sedute della durata di un’ora ciascuna. Al termine del percorso riabilitativo, il paziente potrà riacquisire gran parte delle proprie funzioni fisiologiche.

Nei casi in cui la parete pelvica risulta particolarmente compromessa la via principale resta la chirurgia. Nello specifico viene applicata in laparoscopia una rete protesica utile a rinforzare il pavimento pelvico ed a modulare correttamente i movimenti dell’uretra e della vescica.

Tuttavia, quando l’incontinenza urinaria è dovuta a malattie metaboliche o neurologiche non resta altro che conviverci ed imparare a gestirla al meglio. In che modo? Adottando tutte le misure necessarie, tra cui anche l’utilizzo dei pannoloni e degli altri ausili per l’incontinenza.

Non sai quale adoperare? Caremarket ti aiuta a scegliere l’ausilio per l’incontinenza migliore ponendoti qualche semplice domanda. Fai il nostro test ed in pochi minuti conoscerai il modello più efficace per le tue esigenze!

Gli ausili per l’incontinenza urinaria su CareMarket

Sullo shop online di CareMarket troverai un vasto assortimento di ausili per l’incontinenza pensati per far fronte ad ogni singola evenienza. Scopriamo insieme le loro caratteristiche!

Inoltre, ricorda che tutti gli ausili disponibili sono conformi alle normative europee e riportano il marchio CE su ogni confezione. I pannoloni presenti in catalogo, essendo classificati come “dispositivi medici” sono soggetti ad un’agevolazione fiscale del 19% che potrai ottenere presentando il documento d’acquisto in sede di dichiarazione dei redditi.

Egosan Pants: l’opzione di assorbenza super

Gli Egosan Pants offrono un livello di assorbenza super grazie ai materiali estremamente performanti. Questi materiali garantiscono una lunga sensazione di asciutto, consentendo a chi li indossa di affrontare la giornata con maggiore sicurezza. La cintura elastica, che si adatta all’altezza della vita, e la morbida sgambatura contribuiscono a una vestibilità ergonomicamente confortevole: sono comodi quanto una classica mutanda e non si notano sotto gli indumenti.

Tra i punti di forza degli Egosan Pants c’è anche:

  • Adattabilità a diversi livelli di incontinenza: gli slip progettati per l’incontinenza urinaria sono disponibili in diversi livelli di assorbenza, consentendo una scelta personalizzata in base alle esigenze specifiche di ogni persona.
  • Riduzione del rischio di fuoriuscite: grazie al loro design ergonomico e alle barriere anti-perdita, Egosan Pants aiutano a ridurre il rischio di fuoriuscite, offrendo una maggiore sicurezza durante l’utilizzo quotidiano.

Pannoloni rettangolari senza barriera: la soluzione senza compromessi

I Pannoloni rettangolari senza barriera rappresentano un’opzione avanzata per la gestione dell’incontinenza. La loro progettazione senza barriere laterali offre una maggiore libertà di movimento senza compromettere l’efficacia dell’assorbenza. Questi pannoloni sono ideali per chi cerca una soluzione affidabile e altamente performante. La loro forma rettangolare offre un’ampia copertura, contribuendo a prevenire eventuali fuoriuscite di urina.

Ecco, tutti i plus di questo modello:

  • Sistema di chiusura facile da utilizzare: i pannoloni rettangolari senza barriera presentano sistemi di chiusura facili da utilizzare, il che semplifica notevolmente la gestione da parte dell’utente o del caregiver.
  • Comfort e traspirabilità: la loro forma ergonomica garantisce vestibilità e facilità nell’indossare il prodotto.
  • Materiali traspiranti e anti-odore: sono realizzati con materiali traspiranti e ipoallergenici che permettono alla pelle di respirare. Inoltre, contengono caratteristiche anti-odore per mantenere la freschezza e garantire una maggiore discrezione.
  • Tecnologia assorbente avanzata: incorporano tecnologie avanzate di assorbimento, che consentono una gestione efficace dell’umidità. Ciò aiuta a mantenere la pelle asciutta e riduce il rischio di irritazioni o dermatiti.

Pannoloni Mutandina ad assorbenza super: alto grado di assorbimento per l’incontinenza grave

I Pannoloni Mutandina ad assorbenza super sono progettati per offrire sicurezza, comfort e una sensazione di asciutto. I materiali super assorbenti ed ipoallergenici contribuiscono a mantenere la pelle isolata e prevenire irritazioni cutanee, anche nei casi di incontinenza grave. Inoltre, i pannoloni sono dotati di un sistema anti-odore che aiuta a prevenire la formazione di odori sgradevoli.

Il sistema elastico delle barriere è progettato per fornire comodità e aderenza, garantendo affidabilità durante l’uso. La facilità di apertura e chiusura del dispositivo aiuta a facilitare il cambio nelle persone allettate.

Su Caremarket potrai trovare tutto l’occorrente per la gestione dell’incontinenza urinaria. Scopri tutta la vasta gamma di prodotti presenti sul nostro shop online: amiamo prenderci cura di chi si prende cura delle persone più fragili.

CareMarket
CareMarket è la piattaforma di e-commerce dedicata agli over e a chi si prende cura di loro.
Iscriviti alla newsletter

Relativamente ai prodotti venduti da Caremarket ed aventi la seguente natura: dispositivi medici e dispositivi medico – diagnostici in vitro, presidi medico chirurgici si significa che: tutti i contenuti del dominio www.caremarket.it relativi a tali prodotti (testi, immagini, foto, disegni, allegati e quant’altro) non hanno carattere né natura di pubblicità. Tutti i contenuti devono intendersi e sono di natura esclusivamente informativa e volti esclusivamente a portare a conoscenza dei clienti e dei potenziali clienti in fase di preacquisto i prodotti venduti da Caremarket attraverso la rete.

CareMarket ® 2023    E-commerce partner Calicantus | P. IVA 03757590272

Privacy PolicyCookie Policy